1° Maggio 2020 – Festa dei Lavoratori

Purtroppo, quella di domani non sarà la classica festa del 1° Maggio. Il Coronavirus ci ha fatto capire quanto il lavoro sia parte fondamentale per la vita delle Famiglie non solo per il sostentamento economico ma anche per l’importante ruolo sociale che l’attività lavorativa ricopre. Proprio per questo, uno degli aspetti fondamentali è la sicurezza che deve essere sempre garantita, soprattutto nel periodo attuale dove ci troviamo ad affrontare un nuovo nemico che può esporre milioni di lavoratori al pericolo di contrarre una malattia.

 

Non esistono lavori dignitosi o no:  il primo articolo della nostra Costituzione definisce il lavoro come un mezzo che garantisce l’uguaglianza tra i cittadini e ne permette lo sviluppo personale.

 

Il Presidente della Commissione per la Costituzione Meuccio Ruini nel 1947 diceva:  “Bisogna poi essere ciechi per non vedere che è oggi in corso un processo storico secondo il quale, per lo stesso sviluppo della sovranità popolare, il lavoro si pone quale forza propulsiva e dirigente in una società che tende ad essere di liberi ed eguali. Molti della Commissione avrebbero consentito a chiamare l’Italia «repubblica di lavoratori» se queste parole non servissero in altre costituzioni a designare forme di economia che non corrispondono alla realtà italiana. Si è quindi affermato, che l’organizzazione politica, economica e sociale della Repubblica ha per fondamento essenziale — con la partecipazione effettiva di tutti i lavoratori — il lavoro: il lavoro di tutti, non solo manuale ma in ogni sua forma di espressione umana.” Nell’epoca digitale, mai parole possono essere più attuali.

 

Dobbiamo insegnare ai nostri ragazzi il rispetto per il lavoro e per i lavoratori, così come sancito dai padri costituenti. Gli studenti di oggi sono i lavoratori di domani. Solo trasmettendo loro la cultura del lavoro sarà possibile tramandare i valori di uguaglianza e sovranità popolare riportati nella Carta Costituzionale.

 

Per questo, l’Amministrazione Comunale, vista l’impossibilità di svolgere la tradizionale festa del 1° Maggio al Campo Sportivo, ha deciso di consegnare alle ragazze e ai ragazzi delle nostre scuole panini e fava. In questo giorno particolare, la nostra attenzione va a loro, cercando così di trasmettere i valori del rispetto per il lavoro e per le tradizioni.

 

Un caro augurio a tutti i lavoratori, presenti, passati o futuri per questa festa a loro dedicata!

Allegati

Festa 1° Maggio 2020 [JPG - 1093 KB - Ultima modifica: 30/04/2020]

Contenuto inserito il 30/04/2020
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità